Il cuore dell’india viaggia tra le colline di Firenze e arriva nelle case dei toscani. Come? Attraverso i colori, i profumi, ma soprattutto i sapori di Nura. Cultura indiana e Toscana si sono fuse in un progetto culinario che ormai da quasi 4 anni è una delle realtà italiane più apprezzate nel campo del food. Il sogno di Basheer e Marta è diventato realtà, tra crescita, sperimentazione ed evoluzione.

Un’evoluzione che oggi ha portato Nura a diventare un punto di riferimento nel mondo del delivery. Grazie al supporto della piattaforma Teloporta Nura ha aperto uno shop e ha trasformato una parte del suo business, trovando entusiasmo e nuove prospettive. E questo nuovo viaggio, è proprio il caso di dirlo, è appena iniziata. Marta e Basheer ce lo raccontano, facendoci conoscere il loro mondo

Ciao ragazzi, ci raccontate brevemente che cos’è Nura e come nasce?

NURA inaugura il 29 aprile 2017 e il suo è un nome di origine aramaica نور che significa Luce. NURA è il nostro progetto culinario di catering e street food, siamo il primo food truck di cucina indiana in Italia nonché specifica del Kerala, rigogliosa e lussureggiante terra indiana dove sono nati lo yoga e la medicina ayurvedica. Non solo, da aprile 2020, è anche un servizio ufficiale di delivery per la consegna a domicilio. Siamo anche stati inseriti nella Guida Gambero Rosso Street Food 2019-2020. La cucina di NURA spazia da numerosi piatti vegani e vegetariani a quella in cui la carne e il pesce di qualità sono i gran protagonisti. I nostri piatti sono ideati anche per chi è intollerante al glutine impiegando farine di qualità come quella di riso, ceci o mais e sono attenti a ogni tipologia di intolleranza.

Quali sono i vostri punti di forza? Gli aspetti a cui tenete di più

Il primo dei nostri punti di forza è sicuramente l’originalità dei piatti perché proponiamo una cucina indiana che non si trova comunemente in giro. Offriamo i piatti tipici del Kerala nel Sud India: è una cucina più leggera dominata da ingredienti come il ginger, il cocco e il latte di cocco, tanta mente, pesce fresco, anacardi, le foglie del curry leaves e numerose spezie dagli ormai risaputi effetti benefici. Ognuno di questi ingredienti rende ogni piatto fresco e facile da farsi amare per la sua leggerezza. Il secondo punto di forza è più caratteriale, è forse proprio quello di chiedere sempre più a noi stessi, non stancarsi mai di stupire prima noi e poi chi ci sceglie cercando in tutto quello che facciamo di oltrepassare ogni nostro limite. Ci piace scegliere strade non battute che comportano ogni volta numerosi rischi ma crediamo fortemente che senza rischio, senza esplorare l’ignoto, non ci sia crescita.

Quando è avvenuto il primo approccio con il mondo del delivery?

L’idea del fare delivery è nata in pieno lockdown, subito, a marzo 2020. Abbiamo capito subito che forse la situazione non sarebbe tornata come prima in poco tempo e occorreva trovare una soluzione, una soluzione veloce ed efficace. Crediamo infatti che questo sia l’elemento che non deve mancare in una attività imprenditoriale: la velocità nel trovare soluzioni ai problemi. I problemi infatti, in ogni attività, ci sono e ci saranno sempre e comunque ma dipende da noi capire con quale velocità tentiamo di annullarli con una soluzione. Esattamente un anno fa le nostre premesse erano disastrose: in sole tre settimane ci siamo visti cancellare oltre venti matrimoni sui quali stavamo lavorando da oltre due anni con le società di wedding planner e con le relative location il tutto con clienti che sarebbero arrivati da New York, Londra, dall’Australia ecc, ma non solo. La nostra attività basandosi solo di grandi eventi, come concerti, matrimoni, ricevimenti, festival e grandi aggregazioni di persone, il COVID è stato un qualcosa di traumatico. Ci siamo visti cancellare tutti gli eventi che avevamo concordato da marzo fino a dicembre non solo in Toscana, anzi, in gran parte erano in giro per l’Italia. Avevamo una creatura da salvare, la nostra attività appunto, da quella che era più che una annunciata morte certa. Durante una delle tanti notti insonni abbiamo trovato la pubblicità di Teloporta e la mattina alle 9 abbiamo subito telefonato. Da lì a una settimana il nostro shop on-line per il delivery era pronto e pronti eravamo anche noi per una nuova avventura! Il delivery non è stato solo la salvezza ma, oggi, a distanza di anno possiamo dire che è diventato una grande fonte di soddisfazione e un vero e proprio nuovo settore aziendale nel quale investire e lavorare.

Com’è stato il vostro approccio con la piattaforma Teloporta?

L’approccio è stato immediato e facile, ci siamo capiti all’istante. Sono state capite in pieno le nostra esigenze e sono state sviluppata in tempi rapidissimi e con un risultato ottimo. Non potevamo scegliere un partner migliore.

Quanto vi sta aiutando questo tipo di piattaforma nel vendere/consegnare i vostri prodotti online?

In questo caso Teloporta non solo ci aiuta nel vendere ma è il nostro primo, unico e solo canale di vendita. E’ il perfetto filtro tra il cliente e noi, anzi, è come se fosse la porta di ingresso del nostro ristorante: quando il cliente entra nel nostro shop di Teloporta è come se entrasse nella nostra attività e tramite questo noi realizziamo il suo desiderio ossia quello di ricevere a domicilio le nostre pietanze calde per poter viaggiare con il gusto pur restando a casa propria.

Cosa vi ha soddisfatto di più della vendita online e del delivery?

Ci sono diversi elementi che ci soddisfano e non è facile sceglierne soltanto uno: sicuramente tra i primi preferiti ci sono la facilità con la quale possiamo gestire lo shop. In autonomia noi aggiungiamo e togliamo i prodotti dal nostro e-commerce per essere sempre liberi di organizzarsi al meglio. Un elemento che ci fa amare Teloporta è sicuramente l’immediatezza che esiste tra una qualsiasi nostra richiesta (che deriva quasi sempre da una situazione anche urgente) e la professionale e precisa risposta che ci viene fornita da tutto lo staff.

Lo consigliereste a chi vuole iniziare una vendita online/delivery?

Lo consiglierei assolutamente perché prima si comprenderà come ormai, nel 2021, la vendita on line non è da vedere come un nemico ma come un elemento di comodità e opportunità meglio sarà. Questo non deve essere una guerra tra negozio fisico e negozio on line. Le due modalità di vendita possono camminare insieme se pur su due piani paralleli. Noi ne siamo un esempio: abbiamo un lavoro assolutamente tutto fatto a mano, quasi definibile “da artigiano”, è un cucina molto complessa, molto lunga da realizzare. Ogni piatto richiedere una preparazione precisa e meticolosa strutturata su operazioni elaborate ma nello stesso tempo è possibile venderla con strumenti digitali, i due fattori non devono essere i conflitto. Noi abbiamo digitalizzare al massimo l’acquisto e permettere a chi sceglie il nostro prodotto realizzato a mano di acquistarlo on line e magari, come nel nostro caso, pagarlo anche in anticipo tramite bonifico bancario o PAYPAL. Insomma: digitale non significa artificiale. Molte attività ancora non hanno questo ben chiaro ma non si accorgono che stanno perdendo preziose occasioni per farsi conoscere a un pubblico maggiore, qualsiasi sia il oro prodotto, dal vestito creato a mano al cibo di produzione propria, dalla creazione artistica a un qualsiasi altro tipo di prodotto o di servizio.

Quali sono le novità che ci dobbiamo aspettare da Nura nei prossimi mesi e per il futuro?

Sono svariati i progetti che stiamo portando avanti dietro le quinte e che ancora non possiamo (e non vogliamo…viva un po’ di scaramanzia!) svelare. Diciamo che ogni giorno abbiamo qualche nuova idea, qualcuna prende copro con insistenza mentre qualche altra perde di sostanza. Se proprio dovessimo svelarvi qualcosa di concreto che abbiamo in cantiere possiamo solo anticipare che man mano il nostro shop on line crescerà sempre più con articoli che stupiranno e che si faranno amare ma anche, vista la grande richiesta che stiamo ricevendo per partecipare a corsi di cucina on line, possiamo dire che stiamo cercando il modo di accontentare chi ce le inoltra. Ma lo scoprirete però solo continuando a seguirci!